"I progetti cinematografici sono come i bambini": Lady Bacardi per Forbes.

Lady Monika Bacardi

Di recente, il magazine economico e finanziario americano Forbes, ha pubblicato un lungo articolo nel quale si racconta la storia di Lady Monika Bacardi, del suo impegno nella produzione cinematografica e della sua attenzione ai temi sociali, specialmente quelli legati alle pari opportunità.

La produttrice cinematografica e imprenditrice mette da sempre, in qualsiasi progetto o attività, in campo le sue idee e i valori che le stanno a cuore. Così nell’intervista, Lady Monika Bacardi ha approfondito il suo ruolo ma anche le origini dei suoi interessi, legati alla sua formazione letteraria.

Anche la sua precoce passione per la settima arte ha avuto, però, un peso determinante nella fondazione di Ambi Media Group e Iervolino Entertainment, le due società internazionali di produzione e distribuzione cinematografica quotate sul mercato AIM di Borsa Italiana. “Il padrino” e “Grease” sono solo due esempi di pellicole che hanno contribuito all’approccio sociale verso il cinema di Lady Bacardi.

Riguardo alle sue attività e ai film prodotti, Lady Bacardi dichiara, nell’intervista a Forbes, che non si tratta di semplici estensioni della sua vocazione, bensì di vere e proprie azioni sociali, rivolte in particolare al pubblico femminile o ai più giovani.
La serie animata “Puffin” o “Arctic Friends”, sono due esempi di prodotti realizzati con l’intento di rappresentare una realtà svuotata dalle disuguaglianze e, quindi, di trasmettere un messaggio positivo di speranza alle future generazioni.

Tutti i progetti cinematografici sono un po ‘come i bambini, con storie e messaggi diversi rivolti a un pubblico diverso. Ecco perché sono orgogliosa di ognuno di loro”.
Questo è il messaggio che Monika Bacardi ha voluto trasmettere attraverso l’intervista di Forbes, sebbene l’attività cinematografica non sia l’unica nella quale Lady Bacardi è attiva.

Sul futuro, Lady Bacardi ha confermato la volontà di proseguire con il suo impegno nel sociale. Ha infatti dichiarato di avere in programma un progetto rivolto al tema della difesa e della salvaguardia dell’ambiente. Su questo, ha dichiarato: “Dobbiamo contribuire ad aumentare la consapevolezza delle conseguenze ambientali, un grave problema per tutti noi e per le generazioni future“.

Viene, infatti, ricordato a chiusura dell’articolo, della partecipazione di Monika Bacardi a vari eventi e fondazioni attive nella beneficenza internazionale, ad esempio la Prince Albert II of Monaco Foundation for the Preservation of the Oceans ma anche del Centro Scientifico di Monaco, impegnato nella ricerca.